Menu

Cos'è la febbre e quali danni provoca

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La comparsa di febbre nel bambino mette sempre in agitazione i genitori. Spesso si riesce ad aspettare poche ore o pochi minuti prima di alzare il telefono e chiamare con urgenza il Pediatra.
Potremo spiegare ogni volta che la febbre alta non è un segno della Meningite, che le convulsioni febbrili non arrecano danno al cervello del bambino, che la malattia non è tanto più grave quanto più alta è la temperatura, che la febbre non si abbassa con gli antibiotici, questo non cambierà mai l'ansia dei genitori di fronte alla febbre.

Che cos'è la febbre?

E' un innalzamento della temperatura corporea al di sopra dei suoi valori normali: nel bambino 37,5°C se misurata ascellare o 38°C se misurata per via rettale.
La temperatura può variare da persona a persona e, soprattutto nei bambini aumentare in seguito a sforzi, assunzione di pasti o bevande calde, riscaldamento eccessivo dell'ambiente, sudorazione eccessiva, sete. Questo perchè l'aumento della temperatura è un meccanismo fisiologico (quindi BUONO!!) che possiede l'organismo umano, di difesa, ma anche di compenso; ma quando la febbre dura più di 24 ore allora non è solo momentaneo, probabilmente il nostro organismo è stato raggiunto da qualche germe. Per fortuna quasi sempre si tratta di germi virali banali per i quali non è necessario nessun farmaco, perchè l'organismo innalza la temperatura e, come in una fornace ardente il virus muore e il bambino sfebbra. Di febbre vera e propria si parla per temperature sopra i 38°C. La febbre sarà "alta" tra 39 e 40°C e molto alta tra 40 e 41°C.

Che danni può provocare la febbre?

E' scientificamente provato che la febbre anche alta, non provoca nessun danno all'organismo umano a meno che non superi i 43°C.
Questo perchè essendo un meccanismo di "difesa" non può determinare, come comunemente si pensa, una lesione al cervello o una meningite. L'unica cosa che può provocare la febbre, non necessariamente alta, in bambini predisposti sono le cosiddette "convulsioni febbrili", fenomeni benigni che non lasciano alcuna menomazione.

Potrebbe interessarti anche: