Prepara il Nido

Come adattare la tua casa al Bambino

Anche se per qualche mese tuo figlio non sarà in grado di muoversi, conviene approfittare di questo periodo per rendere la casa il più possibile sicura, magari cominciando anche prima del parto. In questo modo potrete godervi i suoi progressi e le sue scoperte senza ansia.

Un contributo di Lo leggi in circa 2 - 4 minuti

È facile mettere al sicuro (o almeno fuori dalla portata di mano) tutti gli oggetti pericolosi. D’altra parte però, dovremo pur offrire qualcosa al nostro piccolo esploratore e sistemare i locali in modo che vi possa giocare.

Di seguito troverai alcune raccomandazioni per rendere la tua casa più sicura per il tuo piccolo:

  • Non lasciare mai tuo figlio da solo con il biberon.
  • Se hai delle scale, controlla che la passatoia sia fissata bene, per non inciampare con tuo figlio in braccio. Acquista un cancellino da mettere in cima alle scale, può essere un investimento vitale.
  • Non lasciare mai tuo figlio da solo nel bagno o su una superficie diversa dal pavimento.
  • Se lasci tuo figlio in un seggiolino qualsiasi, che non deve mai stare su un tavolo, allaccialo sempre con la cintura di sicurezza.
  • Quando riempi la vasca, apri sempre prima il rubinetto dell’acqua fredda, e chiudilo per ultimo quando la vasca è piena. Controlla sempre prima la temperatura con il gomito o l’interno del polso.
  • Tieni sempre una barriera protettiva davanti al caminetto e alla cucina.
  • Copri con dei copri presa tutte le prese elettriche non utilizzate; verifica che gli elettrodomestici e le prese elettriche non siano raggiungibili.
  • Quando esci, proteggi sempre la carrozzina o il passeggino con una rete antigatto.
  • Gli animali domestici possono essere molto gelosi di quello che considerano un rivale. Tienili lontani dal bambino ma senza farglielo pesare troppo. Poi, un po’ alla volta, aiutali a fare amicizia.
  • Tieni tutti i veleni e i medicinali fuori dalla portata dei bambini, chiusi a chiave o molto in alto. Assicurati inoltre che non siano raggiungibili i liquori, i detersivi e i disinfettanti.
  • Tieni chiusi in un cassetto alto tutti gli utensili da cucina affilati.
  • Non bere mai una bevanda bollente e non fumare col bambino in braccio.
  • Non lasciare mai a portata del bambino oggetti piccoli come noccioline, uvette, semi, nocciole, legumi secchi, palline. Infilati nel naso o in gola potrebbero impedire la respirazione.
  • Non lasciare il bambino sul pavimento della cucina, dove potrebbe scottarsi con dell’acqua bollente.
  • Controlla che tutti i giochi che dai in mano a tuo figlio siano sicuri, che non perdano pezzi che potrebbero essere ingeriti, che non abbiano spigoli acuti e così via.
  • Quando compri degli arredi o dei giocattoli di seconda mano, elimina tutta la vernice; potrebbe contenere piombo che, succhiato, è assai tossico.
  • In cucina riserva un ripiano dell’armadio più basso alle pentole, ai coperchi e a tutti quegli oggetti infrangibili che può prendere e provare senza causare danno alcuno, né farsi male.
  • Oppure nella scansia più bassa potrai mettere la cassetta con alcuni giocattoli o anche una scatola con resti di stoffa, barattoli vuoti, eccetera. Certi bambini, proprio adesso, sviluppano le loro predilezioni per questo o quell’oggetto.
  • Ci sono oggetti ai quali tieni in modo particolare, che potrebbero rompersi: il vaso di porcellana, i dischi, l’album delle fotografie...Che fare? Riponili in un posto sicuro, lontano dalle curiosità del bambino. È meglio, molto meglio evitare rimproveri a lui ed irritazioni e dispiacere a te, quando il disastro è ormai fatto!

Ciò non vuol dire che dovrai far sparire tutto, sarebbe praticamente impossibile!

Anche il bambino piccolo è in grado di imparare. Per maneggiare gli oggetti delicati è necessario conoscerli e fare le debite esperienze. Per esempio: i libri si rovinano se buttati sul pavimento e se le pagine sono stracciate.

In linea di massima, i bambini rispettano il nostro ambiente e le nostre necessità se gli si offrono ampie possibilità di gioco sulla loro misura (non bastano quattro pupazzetti di gomma!). L’ideale poi, per loro, sarebbe di stare nelle vicinanze degli adulti.

 

Ti potrebbero interessare anche:

 


Hai trovato utili i nostri suggerimenti?
Allora cosa aspetti? Iscriviti al nostro sito per non perderti tanti altri contenuti!